Invia un messaggio con WhatsApp al numero 340.1823598                                           Sito Italiano Mountain bike

   
Tra qualche settimana questo sito web non sarà più attivo.
Le nostre escursioni però proseguono e potrete trovare tutte le informazioni sulle nuove pagine web che sono in fase di creazione sul nuovo portale GMPbikeMTB.
Per ogni info potete inviare mail all'indirizzo info.gmpbike@gmail.com
Trovi qui tutte le informazioni e le regole sulla partecipazione alle nostre escursioni
   
Domenica 14/07/2019 - Colline della Brianza in MTB
Itinerario tranquillo con un dislivello adatto davvero a tutti e con un bel gruppo di amici presenti alla partenza da Briosco. Qualche foratura e alcune scivolate ci hanno rallentato un poco ma fortunatamente non è successo nulla di grave e siamo tornati tutti al parcheggio in sella alle nostre mountain bike. Salite abbordabili e bellissimi paesaggi che già dalla partenza ci guidano nel superare le belle colline sotto a Costa Masnaga ma l'arrivo alla piccola Chiesetta di San Martino (Sec. XII) a Garbagnate Monastero è stata la ciliegina sulla torta di questo itinerario. Abbiamo inoltre tracciato alcuni sentieri dove oramai non ci passa quasi più nessuno  ed è un vero peccato perché con questi brevi tratti all'interno dei boschi o dei prati si riesce ad evitare di pedalare su asfalto accanto, magari, ad auto che continuano a suonare il clacson anche se sei in una stretta viuzza e non hai quasi lo spazio per poterti accostare al muro. Giornata bellissima dal punto di vista del meteo e terreni in buonissime condizioni che ci hanno permesso di poter tenere una buona media nonostante tutto.
   
Giovedì 11/07/2019 - GMPbike Tour n. 3 - Como - Oggiono
Con quello di quest'oggi abbiamo prolungato il tracciato che unisce adesso i laghi, Maggiore, Como e Annone passando dal piccolo Lago del Segrino. Certo non è stata una facile escursione ed anche il dislivello lo dimostra ma quando si arriva a segnare un percorso che raggiunge oramai gli oltre 150 km con un dislivello di oltre 3500 m sono davvero soddisfazioni che condivido con i tanti amici che nel proseguo degli itinerari si aggregano per passare insieme delle splendide giornate in sella alle nostre mountain bike. La giornata è volata via in men che non si dica e  tanti bellissimi paesaggi ci hanno accompagnato dall'inizio alla fine del percorso lasciando dentro di noi ricordi di posti bellissimi in cui vorremmo sempre ritornare. Ma non è ancora finita perché il tracciato proseguirà nelle prossime settimane e quindi rimanete sintonizzati sul nostro sito per avere sempre tutti i dettagli del percorso.
   

Domenica 07/07/2019 - I Laghi di Alserio e Montorfano in MTB

Carugo, uno dei nostri classici punti di ritrovo, per  questo nuovo tracciato che si snoda nelle colline della Brianza e arriva fino a ridosso delle sponde di due laghi, Alserio e Montorfano.  Percorso quasi di trasferimento, nella pima parte, con la salita verso Pozzolo Inferiore poi tratti pedalabilissimi tra i boschi del Parco della Brughiera fino ad arrivare al bel single trail, impegnativo come fondo,  che da Anzano del Parco risale verso Cascina Arzenta.  Seguono poi i bellissimi sterrati di Monguzzo e la discesa verso il Lago di Alserio per ritornare in salita tra le  stradine e sterrate verso Parzano. Raggiunto Montorfano, per iniziare il rientro, le bellissime sterrate all'interno dei boschi fino ad Olgelasca e la Chiesetta di Sant'Adriano, poi ancora sterrate  con il tratto un poco più impegnativo del "Sentiero 12 Cascina Amata-Cascina San Martino. Bellissima, come al solito, la compagnia e terreni con fondo perfetto che hanno reso ancor più bella questa intensa mattinata in mtb.

 
 
 
 
  Meteo Lombardia  
Giovedì 25/07/2019 - Asso - Pian del Tivano - Nesso - Bellagio
Un'esursione completamente nuova che ci permetterà di risalire i monti della Vallassina e portarci al Pian del Tivano dopo un'ascesa di circa 10 km. Saranno paesaggi nuovi e sterrate nuove che ci faranno arrivare prima a Pian del Tivano e passando sotto il Monte Samuel procederemo all'interno del bosco fino ad arrivare alla periferia di Nesso dove seguendo le stradine del centro storico arrivaremo in riva al lago di Como. Devieremo poi a destra in direzione di Bellagio dove lasceremo, in alcuni punti la statale per andare a visitare i tanti paesini e frazioni che si specchiano in questo incantevole angolo di Lombardia dove gli scorci bellissimi si susseguiranno uno dietro l'altro. Sarà poi la volta di Bellagio con le sue stupnde stradine e Ville che ci farà da contorno per questa nuova splendida avventura.
   
Domenica 28/07/2019 - Alta Brianza in MTB
Un'altra partenza da Monteregio per proseguire sempre in leggera salita fino alla volta di Cascina Ceregallo appena sotto l'abitato di Sirtori. La discesa seguente ci porterà in direzione di Bevera da dove devieremo per raggiungere la Cascina Francolino. Inizieremo poi a salire verso Montecastello e da dove poi inizieremo la discesa fino alla piccola frazione Brianzola e successivamente raggiungeremo Dolzago. Saranno ancora sterrate quelle che ci porteranno verso Sirone da dove inizieremo la fase di rientro passando per Barzago. Il bellissimo Parco Agricolo della Valletta farà sua l'ultima parte del tracciato quando arrivati a Verdegò seguendo sempre strade sterrate arriveremo prima a Torricella ed in seguito a Prebone.  Ultimi chilometri verso la zona industriale di Cortenuova per raggiungere la periferia di Besana Brianza e fare quindi ritorno al nostro punto di partenza iniziale.
   
Domenica 04/08/2019 - Passo Bernina - Chiavenna in MTB
Partenza e destinazione che abbiamo già seguito qualche anno fa. Partiremo dalla stazione di Ospizio Bernina che raggiungeremo a bordo del Trenino Rosso per iniziare subito, una volta scaricate le nostre mountain bike, a seguire il  Sentiero n. 1 MTB  che inizia  a fianco del Lago Bianco. Passeremo quindi sulla diga che lo divide dal Lago Nero e seguendo poi la sterrata che segue per un lungo tratto, in un continuo saliscendi il Torrente Ova del Bernina attraversando ogni tanto ogni tanto la linea ferroviaria.
 
   
Valdelsa - Assisi in mountain bike
Quando abbiamo deciso di preparare questa nuova avventura erano ancora mesi freddi tra novembre e dicembre 2017 e ovviamente non si pensava affatto al meteo che avremo potuto trovare, ma l'unico pensiero era di configurare una traccia dove si potessero vedere paesaggi mozzafiato, angoli mai visti in precedenza e un percorso alternativo ad altri di cui il web è pieno. Creata la traccia, in qualche ora di lavoro, bisogna controllarla per non trovarsi poi in alcuni punti dove è impossibile il passaggio e questa è un'attività che per chi è appassionato, come me, porta via ancor più tempo della precedente ma, con i mezzi a disposizione dal web ed alcuni programmi siamo oramai arrivati a vedere tutto e con tutte le angolazioni possibili. Ovviamente, nonostante tutto l'impegno, qualcosa scappa sempre ma noi siamo un gruppo che non si ferma mai davanti a difficoltà impreviste ed anzi aguzziamo l'ingegno per toglierci quelle piccole soddisfazioni che si provano passando in punti dove è quasi impossibile transitare con i nostri mezzi. Certo in Italia queste situazioni estreme bisogna andarsele a cercare e noi nel nostro piccolo ci siamo riusciti anche quest'anno dove non ci siamo fermati davanti a guadi con acqua molto alta ed a salite con oltre il 20% di pendenza ma il bello di una settimana in mountain bike è anche questo.
La nostra Via Francigena 2014 - da Mensanello a Piazza San Pietro
Terminiamo il nostro itinerario sulla Via Francigena con un pò di rimpianto perchè sono stati 6 giorni davvero molto intensi, sia per la lunghezza del tracciato che per il dislivello, ma siamo veramente soddisfatti sia dal punto di vista fisico, la fatica non ha lasciato strascichi, e le nostre mountain bike, ci hanno supportato dalla partenza dal Borgo di Mensanello all'arrivo a Piazza San Pietro a Roma senza, quasi, nessun problema. Non possiamo essere niente altro che contenti perchè questi giorni, oltre al fatto puramente sportivo, ci hanno davvero fatto capire quanta fatica facevano i pellegrini per raggiungere la Tomba di San Pietro nei secoli scorsi. Noi siamo davvero fortunati, perchè nonostante la lunghezza del tracciato abbiamo a disposizione apparecchiature e tecnologia che ci permettono sbagli su una curva o su un bivio che sono davvero al minimo, ma se ci mettiamo nei panni di coloro che all'epoca percorrevano questi sentieri possiamo immaginare quanti e quanti pericoli potevano trovarsi davanti da un momento all'altro. 
La trilogia dei laghi in mountain bike
Con queste nostre escursioni abbiamo tracciato una via che ci ha portato sulle rive dei 3 laghi Como, Varese e Lago Maggiore. Un percorso impegnativo ma che ci ha portato a conoscere nuovi tratti su tante stradine sterrati e single trail dove veramente il divertimento e la fatica sono assicurati. Un grazie a tutti gli amici, Ambrogio, Fabrizio, Franco, Lillo, Mimmo, Nando, Patrizio che hanno voluto condividere queste belle giornate passate in sella alle nostre mountain bike. Certo, nella fase di stesura del percorso abbiamo cercato di rimanere più lontano possibile dalle tante vie di grande comunicazione ed in larga parte ci siamo riusciti anche se ovviamente non è stato possibile escluderle totalmente. Un percorso davvero vario con splendidi scenari che partono da Lecco fanno tappa a Como e poi a Varese e arrivano fino a Sesto Calende. Abbiamo, così, imparato a conoscere alcune parti di un territorio che, prima, per noi era abbastanza sconosciuto. Una lunghezza non impegnativa con i suoi 139,7 km ed anche con un bel dislivello di oltre 2468 mt. su cui abbiamo, messo a dura prova i nostri mezzi che si sono davvero comportati alla grande e ci hanno sempre permesso, nonostante tutte le difficoltà che si possono incontrare, di poter raggiungere sempre e comunque le nostre destinazioni.
Sulla Via Francigena da Siena a Roma in mountain bike
Prima di poter descrivere tutto quanto abbiamo visto e tutto quanto è successo durante questa settimana passata in sella alle nostre mountain bike un ringraziamento particolare va a Roberto e Patrizio che hanno voluto condividere con me questa bellissima esperienza per seguire una Via tracciata qualche secolo fa da tanti pellegrini che raggiungevano Roma per Fede. Rivivere questa fatica, lontani da casa, senza nessun aiuto esterno durante le nostre tappe giornaliere, in cui per lunghi tratti magari si rimaneva anche soli, ci ha dato modo di pensare davvero alla bellezza di tutto questo percorso così lungo, ma poi breve, che ci rimarrà sempre come un ricordo indelebile.
Contatto mail: info.gmpbike@gmail.com