Invia un messaggio con WhatsApp al numero 340.1823598     Sito Italiano Mountain bike

Appuntamenti

Per la partecipazione alle nostre escursioni non è richiesto nessun certificato medico, ma, è sempre opportuno, che ciascuno si sia sottoposto prima a tutti i controlli del caso.
Si declina ogni responsabilità per danni a persone e/o cose
controlla, cliccando sul pulsante, il grado di difficoltà che viene indicato nelle nostre escursioni
   
Data Titolo Escursione Grado Difficoltà
Brianza Crossing 03 - 2017
         
25/04/2017
Note sull'escursione
Note
  Ritrovo stazione FS - Lissone  
Lunghezza percorso Dislivello in metri Condizione Richiesta Tecnica
  40,17  
  533  
 
 
 
 
     
 
Partenza Stazione FS - Merone
Raggiungibile con Auto, treno, mtb
Arrivo Lissone, Piazza Libertà
Premessa Ci sono certi giorni che per tracciare un itinerario ci si impiegano anche delle ore e ci sono invece altri giorni dove viene quasi di getto mettere punti e ritrovarsi poco dopo con un bel percorso che, come al solito, ha una buona parte di strappetti e una bella serie di sterrati dove ci sarà da divertirsi. Con questo nuovo Crossing della Brianza partiamo dalla stazione FS di Merone e attraversiamo il "Parco di Brenno" per spostarci nel Parco Agricolo della Valletta dove percorreremo gli stupendi sterrati e stradine che ci porteranno nei piccoli borghi che fanno da cornice al parco per arrivare nella parte alta della Valle del Rio Pegorino per poi raggiungere Lissone.
Road book All'uscita della stazione FS di Merone giriamo a sinistra su via San Girolamo Emiliani e arriviamo alla rotonda dove giriamo a destra e proseguiamo su via Marconi e oltrepassiamo il bellissimo passaggio sul fiume Lambro nei pressi di Maglio. La strada a questo punto inizia a salire e dopo aver percorso il tornante proseguiamo su via Salvo D'Acquisto e ne percorriamo 150 m per girare poi a sinistra su via Cavour.
La stradina è leggermente in discesa e proseguiamo sempre diritto fino al bivio dove teniamo la destra immettendoci su via Francesco Crispi. Ancora un bivio poco più avanti e anche qui ci teniamo a destra per via De Gasperi che arriva nei al passaggio a livello. Giriamo a destra e prendiamo la stradina che attraversando in campi arriva ad un bivio dove giriamo a sinistra e ci portiamo su tratturo a percorrere un tratto completamente nuovo dove non siamo mai transitati in precedenza.
Poco dopo arriviamo a Rogeno e ci ritroviamo su via Vecchia Casletto. Sorpassato il giardino comunale, alla nostra sinistra, giriamo a destra su via Parini e arriviamo all'incrocio con via Canali. Destra sinistra per entrare nella piccola viuzza e trovare poi via Cesare Battisti dove giriamo a destra e dopo la curva imbocchiamo via Nazario Sauro.
Sul rettilineo seguente percorriamo 350 m e poi giriamo a sinistra per la stradina che ci fa lasciare  poco dopo le case del paesino e ci porta ad attraversare un bel tratto di campagna brianzola. Passato il ponte sul torrente Bevera percorriamo il breve rettilineo che termina con una curva a sinistra e ci immettiamo a sinistra sulla sterrata che ci fa entrare nel "Parco di Brenno" e nel territorio comunale di Costa Masnaga.
Seguiamo la sterrata che costeggia il torrente Bevera e quando la strada devia a destra ci impegniamo nella risalita verso le prime case del comune su uno strappetto dove le pendenze si aggirano intorno al 10%.  Quando ritroviamo la strada asfaltata siamo su via Suella e proseguiamo fino al bivio dove teniamo la sinistra e ci immettiamo su via Manzoni.
Arrivati in prossimità dello svincolo sulla  SS36  ci teniamo a destra e prendiamo la stradina che va al sottopasso e arriviamo alla rotonda dove proseguiamo diritto su un brevissimo tratto di via Buonarroti per girare subito a destra su via Italia. Proseguiamo sempre diritto e quando arriviamo alla rotonda la superiamo e imbocchiamo via Canali e raggiungiamo l'incrocio successivo entrando nel territorio comunale di Bulciago.
Giriamo a sinistra su via Cesare Cantù  una stradina che termina poco dopo diventando sterrata e su tratto pianeggiante andiamo in direzione della  SS342 . La attraversiamo e ci portiamo all'interno dei primi sterrati del "Parco Agricolo della Valletta". Seguiamo la sterrata che entra nel boschetto e che dopo 100 m devia a destra e ci porta poi alle prime case di Bulciaghetto. Ritrovata la strada asfaltata siamo su via del Lavello (la stradina che porta, percorrendola in senso opposto, al "Santuario della Madonna del Carmine e dei Morti del Lavello") mentre noi la percorriamo adesso in discesa e ci portiamo fino all'incrocio con via Sant'Agostino.
Giriamo a sinistra e poi ancora a sinistra su via Santo Stefano e la percorriamo tutta e ritornati su strada sterrata proseguiamo in direzione del boschetto e con la stradina che adesso gira a destra arriviamo nei pressi della zona artigianale di Cremella su via Valle di Sotto. Proseguendo sempre diritto arriviamo al bivio con via Cesare Battisti e ci teniamo a destra ed arriviamo all'incrocio con via Aldo Moro.
Giriamo a sinistra e ci portiamo fino alla fine della stradina e imbocchiamo il percorso ciclo pedonale per proseguire poi, a sinistra, su via per Cassago che arriva alla rotonda sulla  SP48 .  Giriamo a destra e ne percorriamo 500 m per poi girare a sinistra imboccando via Martiri della Libertà una belle stradina che attraversa una bella zona residenziale e che ad un certo punto termina dandoci però la possibilità di deviare a sinistra su una sterrata che entra in un piccolo boschetto e raggiunge la piccola piazzetta davanti a "Cascina Zizzanorre".
Giriamo a destra e percorriamo il breve rettilineo asfaltato che lasciamo all'incrocio successivo dove giriamo a sinistra e ci portiamo in discesa su una sterrata leggermente sassosa che termina quando ritrova l'asfaltata via San Marco. Tenendo la sinistra imbocchiamo via Alessandrini e arrivati al bivio su via Giuseppe Verdi giriamo a sinistra e subito a destra su via Cattaneo e in discesa percorriamo la bella stradina che ci porta nel mezzo di grandi prati.
Al bivio procediamo sempre diritto ed anche ai successivi e seguendo la bella sterrata, leggermente in salita, arriviamo alle case di Prebone. Raggiungiamo così l'asfaltata di via Luciano Manara e la seguiamo procedendo diritto fino a ritrovare nuovamente un'altra bella sterrata sul "Sentiero della Valletta" che raggiunge più avanti il piccolo centro di Dagò. Brevissimo strappo per arrivare su via Papa Giovanni XXIII dove teniamo la sinistra e proseguiamo ancora diritto per imboccare un'altro bellissimo tratto sterrato che ci porta adesso alle prime case di Monticello.   
Uscendo dal boschetto ci teniamo a sinistra e proseguiamo su via Donizetti per arrivare all'incrocio con via Cesare Battisti dove giriamo a destra e quando troviamo il bivio prendiamo a sinistra via Vivaldi e proseguiamo poi su via Bellini ed andiamo a ritrovare nuovamente la strada sterrata.
Al bivio, seguente, teniamo la sinistra e iniziamo la salita che dopo 500 m termina e raggiunge l'incrocio con via Bocconi. La attraversiamo e seguiamo via Giacomo della Quercia che ci fa arrivare fino alla rotonda sulla  SP54 . Giriamo destra e in leggerissima salita ci portiamo a ridosso di "Villa Greppi" (dove a sinistra troviamo la fontanella meta di tanti ciclisti che in quel punto decidono di fermarsi per sorseggiare l'acqua sempre fresca che sgorga dal rubinetto).
Dopo 150 metri dalla fontanella lasciamo la provinciale e prendiamo a sinistra via dei Mille per girare a destra, dopo 100 m e portarci su una stradina che arriva ad uno spiazzo chiuso da una catena ma da dove, a destra, parte un piccolo sentiero che aggira le case e ci riporta poco dopo su via Monteregio dove giriamo a destra.
Un bel tratto in discesa fino a quando raggiungiamo il bivio con via Puccini e poi imbocchiamo la provinciale  SP154  e la percorriamo fino alla rotonda di Montesiro dove allo svincolo successivo giriamo a sinistra e procediamo su via Papa Giovanni XXIII fino al bivio con via Benedetto Croce dove giriamo a sinistra per procedere poi fino al bivio successivo di via Cellini che ancora a sinistra ci porta alla rotonda di Brugora.
Imbocchiamo la seconda uscita e ci portiamo su via Cavour e superiamo l'antico "Monastero Benedettino dei Santi Pietro e Paolo"  (Fonte Wikipedia: Si tratta di un antico monastero benedettino femminile, dedicato ai Santi Pietro e Paolo di architettura romanica unito ad un'antica chiesa, anch'essa dedicata ai Santi Pietro e Paolo. La vita della località di Brugora è da sempre legata al complesso benedettino che, ufficialmente fondato nel dicembre 1102 per opera della famiglia Casati, ha probabilmente origini più antiche, anche paleocristiane) e proseguiamo ancora in discesa fino alla curva dove il tratto facile termina e ci ritroviamo davanti il piccolo strappo che risale la parte alta della "Valle del Rio Pegorino".
Terminate le due curve e imboccato il rettilineo poco più avanti giriamo a destra oltrepassando la sbarra e ci immettiamo in un tratturo che attraversa il bosco e seguendo sempre la parte alta della valle del piccolo torrentello e ritrova la strada asfaltata quando entriamo nelle prime case del comune di Correzzana.
Passando non molto distanti dalla Parrocchiale di San Desidero prendiamo a destra la stradina di via Don Gnocchi e tenendo sempre la destra percorriamo il tratto sterrato che attraversa un grande prato ed arriva nella zona residenziale ritrovando la strada asfaltata di via Marconi. Il Breve rettilineo ci fa arrivare nei pressi della zona artigianale dove teniamo ancora la destra e seguiamo il sentiero che aggira adesso il complesso di alcuni grandi capannoni e che raggiunge "Cascina Pegorino".
La stradina adesso diventa nuovamente asfaltata e con uno strappo arriviamo all'incrocio con la provinciale  SP177  che attraversiamo per imboccare via Vittorio Veneto che percorriamo fino al bivio con via Ugo Foscolo dove giriamo a sinistra e successivamente ancora a sinistra per procedere sul piccolo ponticello che attraversa la linea ferroviaria Seregno-Bergamo.
Discesa a destra su un breve tratto sterrato che costeggia a sinistra alcuni impianti sportivi per poi ritrovare l'asfaltata via Petrarca dove giriamo a destra e con un'ampia curva raggiungiamo il bivio  e dove teniamo la sinistra per percorrere un'altra curva a destra che ci conduce al rettilineo e quindi al bivio con via Caduti per la Patria.
Giriamo a destra e in rettilineo arriviamo al sottopasso ferroviario e raggiungiamo il borgo di Gerno girando alla seconda a sinistra su via Luigi Galvani. Stradina in discesa pavimentata e poi diventa sterrata al termine delle case e raggiunge uno spiazzo a fianco della  SP135 . La attraversiamo e ci portiamo sulla pista ciclabile che ci conduce a destra verso Canonica Lambro.
La pista ciclabile mista asfalto sterrato ci conduce in vista della zona pedonale ed una volta attraversato via della Canonica. nei pressi del piccolo ponte sul fiume Lambro, la attraversiamo e proseguiamo sulla sterrata che risale il fiume seguendone il corso e dopo aver sottopassato la linea ferroviaria Monza-Molteno-Oggiono ne percorriamo ancora 300 m per poi prendere a sinistra la salitella che va in direzione della periferia di Sovico.
Passiamo la sbarra e ci ritroviamo in uno spiazzo dove seguiamo a sinistra un'altra sterrata che entra in un boschetto e diventa un bel single trail che devia poi a sinistra ed in salita su sentiero ci porta a ridosso di un grande pratone che attraversiamo per spostarci poi a sinistra verso le prime case del comune di Macherio.
Usciamo sulla piccola viuzza degli Alpini e alla prima a destra giriamo su via Don Venanzio Corti che girando a destra trova a sinistra via del Donatore che percorriamo fino al bivio con via Aldo Moro. Giriamo a destra e poi a sinistra seguendo via Laghetto e percorrendo il rettilineo arriviamo all'incrocio con via Giovanni da Sovico.
Giriamo a sinistra, oltrepassiamo i binari della ferrovia Seregno-Bergamo e giriamo a destra passando davanti alla piccola stazione di Macherio-Sovico e proseguiamo fino alla fine di via Matteotti dove giriamo a sinistra su via Cadorna e raggiungiamo il secondo incrocio su via Vittorio Veneto.
Giriamo a destra e andiamo in direzione del sottopasso dove proseguiamo seguendo la pista ciclabile verso il parcheggio del Centro Omnicomprensivo delle scuole Alessandro Manzoni, Giacomo Leopardi, Gianni Rodari e seguendo la stradina attraversiamo la  SP173  e ci portiamo su via Libertà che arriva alla rotonda dove proseguiamo diritto per via Indipendenza.
Arrivati all'incrocio giriamo a destra su via Fratelli Cervi e proseguiamo sempre diritto poi raggiungiamo il bivio e teniamo la sinistra imboccando via Sentiero delle Valli che poco dopo diventa per un tratto sterrato e arriva su via Resistenza nella frazione Bareggia. Proseguiamo ancora diritto fino all'incrocio con via Parini dove giriamo a sinistra e oltrepassato lo spartitraffico giriamo ancora a sinistra e imbocchiamo, dopo la sbarra, la sterrata che arriva nei pressi della grande rotonda su via Bottego.
Giriamo a destra e prendiamo la seconda uscita e proseguiamo per 100 m poi giriamo a sinistra ed entriamo nelle stradine del Bosco Urbano. Lo attraversiamo e ci dirigiamo verso il sentiero che arriva alla sbarra. La passiamo e giriamo a destra e proseguiamo sulla sterrata che termina su via Sansovino dove giriamo a sinistra ed arriviamo all'incrocio con via Canova.
Girando a destra percorriamo il lungo rettilineo ed arriviamo all'incrocio con viale Martiri della Libertà dove giriamo a destra e arrivati alla rotonda prendiamo la seconda uscita su via San Francesco D'Assisi che percorriamo fino ad arrivare al semaforo. Oltrepassiamo l'incrocio con via Buonarroti ed arriviamo all'altra rotonda dove prendiamo la terza uscita per arrivare su via Don Giovanni Minzoni.
In rettilineo arriviamo al semaforo con via Dante Alighieri e giriamo a destra ed arriviamo all'altro semaforo su via Matteotti dove giriamo a sinistra e percorriamo il lungo rettilineo che arriva al semaforo con piazza Italia dove proseguiamo ancora diritto e superiamo l'altro semaforo all'incrocio con via Agostoni. Percorriamo ancora gli ultimi 100 m e ci teniamo a destra ed imbocchiamo la viuzza che risale verso il piazzale della stazione.
Località Merone, Maglio, Rogeno, Costa Masnaga, Bulciago, Bulciaghetto, Cremella, Cascina Zizzanorre, Prebone, Dagò, Monticello, Montesiro, Brugora, Correzzana, Cascina Pegorino, Gerno, Canonica Lambro, Sovico, Macherio, Bareggia, Lissone
Punti di interesse Parco Agricolo della Valletta, Monastero Benedettino dei Santi Pietro e Paolo Brugora,
Max pendenza 12,4% da Cascina Pegorino a incrocio con  SP177  Lesmo
   
NEL CASO DI CATTIVE CONDIZIONI METEO
L'ESCURSIONE E' RINVIATA A DATA DA DESTINARSI
Tutte le ulteriori info, con messaggio al numero di cellulare 340.1823598 sul quale sono attivi i principali sistemi di messaggistica:
   
   
   
   
Ricordiamo a tutti che la partecipazione alle nostre escursioni è completamente gratuita. Verificare il grado di difficoltà per questa escursione, con la propria condizione fisico/atletica, leggendo attentamente quanto indicato nel decalogo alla nostra pagina Appuntamenti

Ora Luoghi di ritrovo
07:30 Lissone - Piazzale stazione FS
--:-- in una delle stazioni sulla linea entro gli orari di arrivo/partenza del treno (Vedi tabella)
09:00 Stazione FS - Merone
   
Percorso è: 
Pianura 
   
Collina 
   
Montagna 
     
   
   
   
 
Tipo di terreno
Duro
   
Morbido
   
Liscio
   
Sassoso
     
Ruvido
   
Rovinato
     
   
   
 
Tipo di strada/sentiero
Off-Road
   
Sentiero
   
Single Trail
   
Strada Campagna
   
Tratturo
   
Sterrato
   
Pista ciclabile
   
Strada
     
 
Escursione che prevede l'utilizzo del Treno + MTB
Lissone
Muggiò
Persona/MTB Prezzo
Biker 3,60
MTB 3,00
Stazione Persona/MTB Prezzo
Biker  
MTB  
Orario Treni in Partenza da:
Orario Treni in Partenza da:
Vettore Categoria Numero Treno
TRENORD S 24108
Elenco Fermate
Stazione Orario arr. Orario part.
LISSONE-MUGGIO'   07:47
DESIO 07:50 07:51
SEREGNO 07:56 08:01
SEVESO-BARUCCANA 08:05 08:06
CESANO MADERNO 08:07  
TRENORD REG 621
Elenco Fermate
Stazione Orario arr. Orario part.
CESANO MADERNO   08:31
SEVESO 08:33 08:34
MEDA 08:37 08:38
CABIATE 08:41 08:41
MARIANO COMENSE 08:44 08:48
CARUGO-GIUSSANO 08:51 08:52
AROSIO 08:55 08:56
INVERIGO 08:59 09:03
LAMBRUGO-LURAGO 09:07 09:07
MERONE 09:10  
 
   
Brianza Crossing 03 - 2017