Invia un messaggio con WhatsApp al numero 340.1823598     Sito Italiano Mountain bike

Data  Appuntamenti 
   
16/09/2018
Titolo escursione  Un caffè a Montorfano
Lunghezza percorso
   37,3  
Dislivello mt
  544  
Grado di difficoltà 
   
  E' sempre importante, prima di partecipare, sapere quali difficoltà presenta il percorso e considerare il vostro grado di preparazione  
Breve descrizione  Una domenica mattina diversa per chi ha voglia di pedalare e di andare a bere un buon caffè sulle rive della Riserva Naturale del Lago di Montorfano. Naturalmente per arrivarci passeremo per i tanti sentieri, che conosciamo alla perfezione, all'interno del Parco della Brughiera Briantea una bellissima palestra per i biker che percorreremo sia all'andata che al ritorno. Non molti i km da percorrere ma i continui strappi metteranno i nostri muscoli a dura prova, ma questa è la mountain bike. Partenza e arrivo del tracciato il piazzale del Camposanto di Carugo dove per chi arriverà in auto troverà un comodo parcheggio.
Road-book Lasciamo il parcheggio e tenendo il Camposanto alla nostra destra arriviamo alla rotonda e tenendoci a destra percorriamo solo un centinaio di metri su via A. Grandi per poi girare a sinistra e iniziare la discesa sterrata che ci porta subito all'interno dei primi sentieri del Parco della Brughiera Briantea. Terminata la discesa e passato l'ostacolo della catena ci teniamo a destra e proseguiamo ancora su sterrato fino all'imbocco del sentiero che ci porta all'interno della Riserva Naturale della Fontana del Guercio.
Arrivati al primo bivio giriamo a sinistra e proseguiamo sul single trail che entra nel bosco ed in leggera salita arriviamo al piccolo centro di Pozzolo Inferiore che attraversiamo e ritornati su strada asfaltata percorriamo via per Carugo ed arriviamo alla periferia di Brenna. Arriviamo fino alla traversa, a sinistra, di via Monviso, che si imbocca prima del parcheggio e ci riportiamo all'interno degli sterrati.
Al primo bivio giriamo a sinistra e proseguiamo ancora su sterrato poi seguendo il single trail che entra nel boschetto ci riportiamo nelle vicinanze di Pozzolo Inferiore ma deviamo a destra ed in discesa andiamo a immetterci sul bel sentiero che segue le sponde del torrente nella valletta di Brenna ed arriviamo, dopo due tornanti in salita a Olgelasca. Ritroviamo l'asfalto quando raggiungiamo la SP39 dove giriamo a sinistra e percorriamo i 700 m per arrivare al semaforo.
Giriamo a destra e imbocchiamo via dei Campi e passiamo davanti alla piccola CChiesetta di Sant'Adriano dove si potrà fare scorta d'acqua alla piccola fontana che si trova a fianco della Chiesa. La lasciamo alla nostra sinistra e seguiamo le sterrate che in questo tratto fanno davvero tanto divertire sia che se sono asciutti che leggermente umidi perchè in questo tratto la difficoltà consiste nel cambiare direzione ad ogni metro per via dei passaggi sempre vicinissimi alle piante.
Rimarremo per oltre 3 km all'interno del bosco e solamente quando avremo percorso 9,3 km ritroveremo la strada asfaltata quando attraverseremo la SP38. La attraversiamo e ci reimmettiamo in altri sentieri divertentissimi dove si guida la mtb facendo attenzione alle tante curve che il sigle trail che attraversa questo boschetto offre gratuitamente a coloro che vogliono davvero imparare a stare in sella. Siamo alla periferia di Verzago e poco dopo quando il sentiero termina e ritorniamo su strada asfaltata giriamo a sinistra ed andiamo in rettilineo fino ad attraversare il piccolo centro cittadino.
Passiamo davanti a Villa Giovio e tenendoci a sinistra proseguiamo nella stretta stradina ci porta in discesa fino al tornante che non percorriamo ma proseguiamo diritto sulla bella strada bianca che va in direzione di Cascina Cassinazza. Viaggiamo su questa bellissima stradina che passa prima nel mezzo di un bosco e attraversa quindi dei grandi campi coltivati ed arriva proprio davanti alla Cascina. La superiamo tenendoci a destra percorrendo la sterrata che entra nel mezzo del bosco e con una serie di tratti, dove essere padroni del mezzo è necessario, misti sterrato sassosi.
Arriviamo alla periferia di Montorfano quando usciamo su via Molino dove giriamo a destra ne percorriamo 150 m per poi immetterci, allo spiazzo, a sinistra per la sterrata che passa nel mezzo di alcune villette e aggirando il Camposanto ci portiamo su viale delle Rimembranze da dove raggiungiamo l'incrocio con la SP28. Giriamo a sinistra e 100 metro più avanti giriamo a destra e ci immettiamo in un'altra bella sterrata che arriva al Lido sul Lago di Montorfano.
Qui ci si potrà fermare per prenderci, davvero, un buon caffè prima di proseguire per le sterrate e i single trail che ci portano per un lungo tratto accanto alle sponde fino a quando arriveremo dalla parte opposta alla periferia di Montorfano. Utilizzeremo anche un tratto di pista ciclo pedonale sulla SP28 per deviare poi a sinistra quando a sinistra incroceremo via Crotto Urago. Risaliamo la collinetta seguendo questa stradina che passa nel mezzo di una zona residenziale e procede verso la periferia di Lipomo da dove deviamo verso sinistra per ritornare in direzione del Lago seguendo la sterrata che parte nel mezzo del bosco e che attraversando poi grandi pratoni ci riporta sull'asfaltata via G. Morandi.
Giriamo a sinistra e percorriamo la stradina fino a riportarci sulla SP28. Arrivati all'incrocio giriamo a sinistra e percorriamo solo 100 m di statale per poi girare a sinistra imboccando via Fornace. Arriviamo all'incrocio e giriamo a destra e proseguiamo con una serie di curve passando poi davanti ad un noto ristorante della zona ci rimettiamo poi sulle strade sterrate che entrano nei boschi del Parco. Una bella serie di strade sterrate ci riporta in direzione del Lido, affiancando per un lungo tratto quelle che abbiamo percorso all'andata.
Raggiungiamo il parcheggio del Lido e ci teniamo a destra per andare all'incrocio della SP28 dove giriamo a destra percorrendone solo 100 m. Giriamo a sinistra su via Europa Unita e proseguiamo in salita fino a via Molise per poi iniziare la discesa che ci riporta su via Molino. All'incrocio giriamo a destra e superiamo la sbarra e seguiamo la sterrata che attraversa dei grandi pratoni e che con un'ampio giro verso sinistra entra poi nel mezzo del bosco per uscirne alla periferia di Cascina Pelada. Essendo questa una proprietà privata la aggiriamo con una serie di sterrate, single trail e sentieri che ci portano davanti al rudere di Cascina Specola. La strada cementata che troviamo non appena usciamo dal bosco ci porta in discesa all'incrocio con la SP38.
Giriamo a destra e proseguiamo in rettilineo per 600 m arrivando alla piccola frazione di Fecchio e non appena superiamo, sul ponte, la linea ferroviaria Como-Lecco, giriamo a sinistra ed iniziamo un'altro bellissimo tratto sterrato che per un lungo tratto corre vicino ai binari poi raggiunto il bivio ci teniamo a sinistra e procediamo in direzione di Cascina Varenna. Seguiamo la stradina di via Varenna ed arriviamo alla periferia di Vighizzolo. All'incrocio giriamo a sinistra e proseguiamo fino alla rotonda che attraversiamo per risalire nuovamente verso Olgelasca.
Proseguiamo in rettilineo, 500 m, fino a quando alla nostra destra troviamo l'ingresso di una sterrata e giriamo per immetterci nel boschetto e successivamente a ridosso di un grande pratone per arrivare alla periferia di Cascina Amata. Seguiamo via Monforte ed arrivati all'incrocio proseguiamo diritto su via Leopardi passando vicini alla Chiesa di Santa Dorotea ed all'incrocio successivo giriamo a sinistra percorrendo via G. Randaccio. La stretta viuzza ci porta tra le case del quartiere e proseguiamo sempre su asfalto fino a quando raggiungiamo il bivio. Qui giriamo a sinistra, superando la sbarra, e seguendo per un tratto il "Sentiero Cabiate-Montorfano" giriamo poi a destra quando troviamo un'altra sbarra che superiamo a sua volta per introdurci nei single trail che proseguono nel mezzo della boscaglia e che anche qui ci faranno divertire non poco con continui cambi di pendenza e direzione.
Quando arriviamo sulla strada asfaltata lasciamo il territorio comunale di Mariano Comense e ci portiamo a sinistra verso Cascina San Bartolomeo, Cascina Vignazza e Cascina Gattedo dove deviamo a destra per seguire gli ultimi sentieri e single trail che nel mezzo del boschetto ci riporteranno al nostro punto di partenza iniziale dove terminiamo quest'altra avventura domenicale. 
Partenza /strong> Piazzale Camposanto - Carugo
Arrivo Piazzale Camposanto - Carugo
Raggiungibile con Auto, Mtb
Note Per la partecipazione alle nostre escursioni non è richiesto nessun certificato medico, ma, è sempre opportuno, che ciascuno si sia sottoposto prima a tutti i controlli del caso.
Si declina ogni responsabilità per danni a persone e/o cose
Orari di ritrovo e luoghi
7:30 Lissone; piazza Libertà
7:45 Macherio; rotonda distributore
8:30 Carugo, piazzale Camposanto via I° Maggio
   
   
Mezzi alternativi per raggiungere il luogo di ritrovo /strong>
Treno Andata Treno Ritorno
  Prezzo Biglietto
Biker   
Mtb   
  Prezzo biglietto 
Biker   
Mtb   
Orari del treno andata  Orari del treno ritorno
 
Un caffè a Montorfano