Invia un messaggio con WhatsApp al numero 340.1823598     Sito Italiano Mountain bike

I tuoi percorsi

Avventura lungo il Po, da Piano del Re a Porto Tolle
Tratto Piemontese da Piano del Re a Valenza Po
31/08/2008 Avventura lungo il Po, 1a tappa - Piano del Re, sorgente del fiume Po/ Vigone km. 70
  Siamo partiti all’alba per raggiungere Piano del Re in auto. Alle 10.30 siamo pronti per affrontare la discesa con giubbotti pesanti e guanti da moto. Fa freddo e c è una fitta nebbia. Dopo alcune foto di rito scendiamo la ripida discesa. Francesco, che ci ha accompagnato, ci precede in auto. Ci ritroviamo nei pressi di Paesana per salutarci e per lasciargli l’abbigliamento pesante che non ci servirà più. Il nostro equipaggiamento consiste in due borse posteriori laterali della Ortlieb e una borsa anteriore da manubrio più una piccola borsa termica per i viveri che acquisteremo lungo la strada. Proseguiamo cercando il più possibile la vicinanza con il fiume che qui è ancora un ruscello impetuoso. Ci fermiamo a Revello dove troviamo un angolo con delle panchine e tavolini di legno per consumare il nostro primo pranzo di strada. Comincia a fare caldo e ci togliamo ancora qualche indumento. Da Revello a San Firmino c è una strada ciclabile molto bella e tranquilla, seguiamo le indicazioni verso l’abbazia e proseguiamo in un paesaggio bucolico e piacevole. Passato l’abitato di San Firmino troviamo casualmente una pista sterrata che corre vicino al Po, è un po’ rude e sconnessa ma segue il fiume e ci tiene lontani dal traffico. La pista ci conduce direttamente al centro di Cardè, graziosissimo paese con un centro storico molto bello e curato. Da qui proseguiamo verso Villafranca, dove avevamo pensato di fate tappa ma purtroppo non troviamo alcuna possibilità di alloggio. Dei ragazzi in moto ci indicano un albergo a Vigone così proseguiamo sperando di trovarlo. Siamo un po’ stanchi e vorremmo riposare e fare una doccia. Le indicazioni erano giuste, a Vigone un bell albergo a 3 stelle, con lo stesso nome, ci aspetta per ristorarci.  Il personale è gentile e disponibile. www.vigone.com  Via Montagna,3 Vigone Tel.0119802527. Dopo esserci ricreati usciamo per la cena nell’ ottimo ristorante “ Del Moro” a 2 passi dall’albergo. Ottima cena e prezzo.  

Visualizzazione ingrandita della mappa
01/09/2008 Avventura lungo il Po, 2a tappa - Vigone/Torino km. 40
  Questa mattina rovesci temporaleschi, risoltisi per fortuna in tempo prima di partire. Abbiamo l’equipaggiamento ma è così noioso indossarlo… Da Vigone abbiamo preso la direzione Torino/Carmagnola, poi dopo il bivio di Pancalieri abbiamo girato a destra in direzione di Virle. Bella strada di campagna in mezzo al fiero granoturco, poi verso Carignano, bel paese vivace con belle chiese. Percorriamo il lungo rettilineo che porta in centro al paese, ci fermiamo a fare spesa e poi al semaforo svoltiamo a sinistra e poi a destra verso Vinadio, indi Brassi. Queste sono informazioni che perlopiù raccogliamo per strada dai locali. E’ una buona strada ciclabile, poi da La Loggia a Torino la strada è trafficata. Arriviamo a Torino e ci incontriamo con Giovanni, che sapeva del nostro passaggio e che gentilmente ci aveva invitato da lui. Felici dell’incontro, lo seguiamo per delle strade cittadine, passando attraverso un parco ecc. Trascorriamo una piacevole serata tra amici, con Giovanni ed Anna, la nonna Ada e il gatto Botolo. La cena preparata da Anna è squisita e curata nei particolari. Anche Giovanni è un appassionato ciclista e cosi ci capiamo.

Visualizzazione ingrandita della mappa
02/09/2008 Avventura lungo il Po, 3a tappa - Torino/Crescentino  km 55
  Oggi abbiamo il battesimo della pioggia, già prima o poi ci toccava… Attraversiamo Torino sotto un bell’ acquazzone e cosi indossiamo le mantelline arancioni che non volevamo inaugurare! Giovanni ci ha accompagnato sulla pista ciclabile cittadina lungo il Po e attraverso lo splendido parco Valentino.  Sono 10 km di pista ciclabile molto bella, peccato per la pioggia che ha disturbato un pò la percezione dell’ambiente circostante. Alle porte di San Mauro salutiamo Giovanni e proseguiamo lungo la ciclabile che continua a scorrere affianco al Po, fino quasi a Gassino. Pranziamo con la frutta acquistata a San Mauro, uva, pesche e banane ci dissetano e ci sfamano dandoci una energia che non appesantisce la pedalata. Si trova anche il tempo per schiacciare un pisolino su una panchina ben ombreggiata. Riprendiamo la marcia ora lungo la strada 590, poco entusiasmante e trafficata. Dopo Carmagnola facciamo il ponte sul Po e ci incontriamo con Elena e Alberto, che ci sono venuti incontro in bicicletta per accompagnarci da loro a Crescentino… Utile avere un “Pò” di conoscenze lungo il Po… Anche qui la sera graziosa cenetta e una bella chiacchierata di bici e di vita che scorre.

Visualizzazione ingrandita della mappa
03/09/2008 Avventura lungo il Po, 4a tappa - Crescentino/Valenza Po   km  68
Elena e Alberto ci accompagnano in bici per un tratto di strada piacevole dal punto di vista ciclistico. Il clima è ideale, nuvoloso ma non piove. Arriviamo fino  San Silvestro e qui ci congediamo dalla piacevole compagnia. Proseguiamo per la trafficata 31 bis fino nei pressi di Fontanetto Po dove ci accorgiamo che, sulla nostra destra, c è una strada d’argine, la strada d’argine sinistra del Po. Felici di non stare più nel traffico la percorriamo fino alla centrale nucleare di Trino, dove dobbiamo tornare sulla trafficata 31 bis. Ritroviamo l’argine più avanti e lo percorriamo fino a Casale Monferrato. Facciamo una sosta in un grazioso paese, Morano Po, dove acquistiamo il pranzo da consumare più avanti. Superiamo agevolmente Casale Monferrato, dopo di che troviamo ancora una strada d’argine destra del Po. La percorriamo fino nei pressi di Frassineto Po, dove però ci andiamo a perdere nelle ampie golene. La strada d’argine finisce miseramente nel nulla o forse noi abbiamo commesso qualche errore. Torniamo cosi sui nostri passi e riusciamo a raggiungere Frassineto. Facciamo una pausa, siamo stanchi per aver pedalato nei terreni golenali dove si faceva fatica anche a mantenere l’equilibrio per via della sabbia, quindi riprendiamo verso Valmacca ma ci ritroviamo a Ticineto, ancora un errore… decidiamo così di percorrere la trafficata ma più veloce strada statale verso Valenza Po dove contiamo di trovare un alloggio; infatti, prima di Valenza ci fermiamo in un inaspettato B&B, Cascina Nuova, al km 74.5 della ss 494 Valenza, Tel.0131954120. www.cascinanuova.com Una bella stanza accogliente e fresca con letto a baldacchino ci riposa per questa notte.

Visualizzazione ingrandita della mappa