Invia un messaggio con WhatsApp al numero 340.1823598     Sito Italiano Mountain bike

Percorsi
Per visualizzare l'intero album fotografico clicca sull'immagine
Data Titolo escursione
06/01/2019 Brianza in mtb 01 -02019 - Il Parco dei Colli Briantei
     
Km Dislivello Condizione Richiesta Tecnica Meteo giornata
  27,7  
  375  
     
     
Oggi è la festa dell'Epifania (Il termine deriva dal greco antico, verbo epifàino (che significa "mi rendo manifesto" ed è una delle massime solennità celebrate, assieme, per esempio, alla Pasqua, al Natale e alla Pentecoste). Non vogliamo però rinunciare ad una mattinata in mtb e con una giornata così, per essere il mese di gennaio, sin dalla partenza (anche se le temperature alle 8:00 erano abbastanza rigide) con sole pieno e nessuna nuvola ecco questo itinerario che consigliamo a chi non ha ancora percorso troppi chilometri e vuole tenerlo come allenamento. Tenente però presente che quest'oggi le condizioni meteo erano perfette così come il fondo dei terreni per cui quando scegliete un tracciato tenete conto di questo. Gran bel gruppo, 18 bikers, e come al solito tanto, tanto divertimento.
Lasciamo il parcheggio di Monteregio e ci teniamo a destra per procedere fino a raggiungere il primo incrocio dove giriamo a destra e iniziamo un breve salita su via M. Buonarroti e in discesa, su stradina sterrata, arriviamo fino all'incrocio con via Casati. Giriamo a sinistra e raggiungiamo il piazzale della Chiesa di San Giorgio e ci teniamo a destra procedendo su via G. Parini. Con la prima traversa a sinistra imbocchiamo via Garibaldi e la seguiamo fino ad arrivare all'incrocio con la SP51.
La attraversiamo e procediamo diritto su via della Misericordia per girare alla prima traversa a destra su via Leone XIII che seguiamo fino a quando la stradina a destra diventa sterrata ed andiamo in direzione di Cascina Colombina. A ridosso del boschetto ci teniamo a destra e scendiamo in discesa sul single trail che lo attraversa e arriviamo nella Valle Nava dove seguendo il piccolo sentiero aggiriamo a sinistra alcune piante e ci portiamo sulla sterrata.
Arrivati nei pressi delle recinzioni di alcune case giriamo a destra e ci impegniamo in salita a raggiungere e superare Cascina Sesana nella frazione Missagliola arrivando fino all'incrocio con via G. Marconi. La attraversiamo e procediamo diritto, in leggera salita, su via C. Battisti ed entriamo nella frazione Contra di Missaglia.
Arriviamo al bivio con via San Bartolomeo e tenendoci a sinistra imbocchiamo via dei Cacciatori che con un bel rettilineo ci fa arrivare all'imbocco del bel sentiero "Missaglia per Ossola" che risale la collinetta dove godremo di un bellissimo panorama per poi scendere su tratturo, passando accanto a grandi serre verso la piccola frazione di Ossola. Arrivati nelle poche case del paesino ritroviamo la strada asfaltata e giriamo a sinistra e poi a destra andando, in discesa, verso il Mulino Cattaneo.
Arrivati in prossimità del piccolo ponte, sul torrente Lavandaia, proseguiamo diritto ed iniziamo un'altro bellissimo tratto su un sentiero che segue il corso del fiumiciattolo nel mezzo del boschetto e quando il sentiero termina e ritroviamo l'asfalto siamo arrivati nei pressi del Camposanto di Valaperta. Tenendoci a destra percorriamo via V. Alfieri e raggiungiamo l'incrocio dove giriamo a sinistra e percorriamo via della Resistenza ed in leggera discesa andiamo in direzione della Chiesa della Madonna della Neve a Rimoldo ma giriamo prima a destra su via C. Porta e attraversiamo il centro cittadino della piccola località arrivando all'incrocio con la SP235.
Ci immettiamo in uno sterrato ed andiamo ad attraversare dei grandi pratoni nel Parco dei Colli Briantei.
Al primo bivio sterrato giriamo a sinistra come pure per il seguente ed entrati nella Valle del Torrente Molgorana ne seguiamo per un brevissimo tratto il corso e poi deviamo a sinistra in direzione di Corte Sant'Anna. Raggiunta la vecchia Corte, ora rimodernata, la aggiriamo e sempre su sentiero a ridosso del bosco arriviamo alla periferia di Velate. Giriamo a destra poco prima di entrare nel boschetto e risaliamo seguendo la piccola stradina di via Valletta verso le prime case del paese.
Raggiunto l'incrocio con via G. Verdi giriamo a destra e andiamo a percorrere il rettilineo ed arriviamo alla rotonda che superiamo per proseguire fino alla prima traversa a destra. Seguiamo la stradina e poi giriamo a sinistra per arrivare fino all'incrocio con via Corte Giulini. La attraversiamo e immettendoci sulla sterrata successiva arriviamo a Cascina Mongorio. La aggiriamo seguendo le stradine sterrate e tenendoci a destra andiamo a seguire la sterrata che va nel mezzo del campo e poi giriamo a sinistra e procediamo in direzione del boschetto.
Alla prima traversa giriamo a sinistra ed andiamo ad incrociare l'asfaltata via Mongorio dove giriamo a destra e percorrendo il lungo rettilineo superiamo Cascina Melli e giriamo a sinistra su via Madonnina. Poco più di 150 m e giriamo a destra suk tratturo che con un lungo rettilineo arriva alle prime case di Rogoredo di Casatenovo. Quando ritroviamo la strada asfaltata giriamo a sinistra e seguiamo via della Poscosa che devia poi a destra per arrivare all'incrocio con via San Gaetano.
Giriamo a destra e percorriamo la stradina superando la Chiesa Parrocchiale di San Gaetano, che lasciamo alla nostra destra per girare poi a sinistra quando troviamo via del Germeone. Seguendo la stradina andiamo a superare la sbarra e ci portiamo poi sul tratturo che attraversa il prato e che devia poi a sinistra entrando nel boschetto. Quando ne usciamo ci teniamo a destra e percorriamo il single trail che attraversa i pratoni e che con un piccolo strappo ci conduce a Cascina Verdura.
Entriamo nel mezzo del cortile e seguendo a sinistra la piccola stradina asfaltata di via San Pietro arriviamo in prossimità dell'ingresso del parcheggio del supermercato e seguendo il vialetti che conducono all'uscita andiamo alla rotonda sulla SP51. La attraversiamo e ci portiamo su via San Francesco d'Assisi che in leggera discesa ci fa arrivare a Cascina Porrinetti.
Seguendo a sinistra via Stelvio arriviamo fino al bivio con la SP154 e girando a destra andiamo in discesa nella Valle del Rio Pegorino. Superiamo il ponte sul piccolo torrentello e iniziamo la salita verso Brugora dove troviamo alla nostra destra la bella Chiesa dei Santi Pietro e Paolo che faceva parte dell'antico Monastero Benedettino ora adibito a Casa di Riposo. Arrivati alla rotonda giriamo a sinistra su via Cavour ed arriviamo all'incrocio della SP154. La attraversiamo, tenendoci a destra e andiamo ad immetterci sulla sterrata che passa accanto alla torre dell'Acquedotto di Montesiro e ci portiamo nella Valle del Brusignone.
Scendiamo a destra sulla sterrata che ci porta davanti all'agriturismo e giriamo a destra per andare a percorrere la bella stradina bianca che arriva all'ex Cascina Vimercati ora adibita a ristorante. All'incrocio con via De Gasperi giriamo a destra ed al bivio ci teniamo a sinistra per andare ad immetterci sulla stradina di via Cascina Selva che  passa a fianco del Lavatoio Pubblico di Montesiro ed arriva con un bello strappo a fianco di Cascina Selva. Ci teniamo a destra e andiamo in direzione del cancello d'ingresso di Villa Prinetti e proseguiamo a sinistra con il sentiero che ci conduce al cortile della vecchia Cascina che attraversiamo e uscendo dalla parte opposta proseguiamo su via Parrocchiale per arrivare davanti alla Chiesa di San Siro.
Giriamo a sinistra su via G. Scola e seguendo un brevissimo tratto di stradina ciclo pedonale arriviamo su via Belvedere che con un lungo rettilineo arriva all'incrocio con la SP154. Ci teniamo a sinistra e dopo averne percorso 100 m raggiungiamo il bivio dove giriamo a destra seguendo via Monteregio che con l'ultimo strappo della giornata ci riporta al parcheggio dell'INRCA dove terminiamo la nostra escursione.
Brianza in mtb 01 -02019 - Il Parco dei Colli Briantei